21 NOVEMBRE 2019

Teatro Mario Del Monaco Treviso – ore 20:45

Giacomo Puccini (1858-1924)
Crisantemi, elegia per archi in Do# minore SC65, Andante mesto (1890)
Messa di Gloria per soli, coro e orchestra SC6 (1880)
Quartetto in Re minore a cura di Dieter Schickling SC56 Scherzo Allegro Vivo

Tenore: Fabio Armiliato
Baritono: Biagio Pizzuti
Orchestra Gav Giovani Archi veneti
Primo violino: Lucia Visentin
Coro: Schola San Rocco di Vicenza
Maestro del Coro: Francesco Erle
Maestro concertatore e direttore: Giancarlo Andretta

L’evento, che rappresenta il secondo appuntamento concertistico al Teatro Comunale Mario Del Monaco nell’ambito dell’Autunno Musicale 2019, è incentrato sulla figura di Giacomo Puccini, compositore con cui Treviso ha un legame speciale. In programma, oltre alla celebre Messa per due voci solistiche, coro e orchestra, detta anche Messa di Gloria – scritta da un giovanissimo Puccini alle prese con il diploma di composizione, unico lavoro sacro del genio di Lucca – anche l’esecuzione dell’elegia per archi in Sol diesis minore SC65 Crisantemi e due tempi del quartetto per archi in Re minore.

Il concerto vedrà la straordinaria presenza del direttore trevigiano Giancarlo Andretta che, con generosità e riconoscenza, ne ha accettato la direzione in segno di sostegno verso l’attività di promozione dei giovani direttori d’orchestra e musicisti del nostro territorio avviata dall’Associazione Musincantus. Sul fronte vocale saranno impegnati Fabio Armiliato, uno dei massimi tenori pucciniani, e Biagio Pizzuti, star emergente della lirica e vincitore del prestigioso Toti dal Monte nel 2017. La parte corale è affidata alla Schola San Rocco di Vicenza, ottimo ensemble diretto da Francesco Erle, che ha ottenuto importanti riconoscimenti da collaborazioni internazionali. La compagine orchestrale è quella dei GAV-Giovani Archi Veneti, una delle più importanti orchestre stabili giovanili, formata dai migliori giovani musicisti veneti diretti da Lucia Visentin.

Biglietti sul sito www.teatrostabileveneto.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *